Archivi categoria: Poesie

Dov’eri Dio?

  Dov’eri Dio? quando cadevano le bombe su di me e io mi guardavo intorno senza vedere uno spiraglio circondato dai cadaveri dei miei compagni,

Pubblicato in Poesie | Lascia un commento

Non è poesia!

Per andare bene in poesia/bisogna esserlo/per forza/un poco stupidi/o almeno  idioti/nel profondo/dalla radice alla cima/e poi, necessita/è importante/che si soffra/

Pubblicato in Poesie | Contrassegnato | Lascia un commento

Ormai

Davvero, ormai coltivo biologicamente i miei incubi notturni incubi di occhi pestati di notti grigie         

Pubblicato in Poesie | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Tu

tacito tabù trionfo triste su un tramonto tremante travolgente, trasparente. Sulla terra il tintinnio dei tuoi tacchi il trucco tenue sulla tela.

Pubblicato in Poesie | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

Nelle cose che vedo trascinarmi

Nelle cose che vedo trascinarmi ogni giorno dalla scrivania alla casa le ossa sparse tra le bocche dei randagi e le pietre ferme e pazienti, negli oggetti

Pubblicato in Poesie | Lascia un commento

Era autunno, come sempre.

I RAGNI sono una rara specie di conchiglia incastonata tra ere di lenzuola e se poggi l’orecchio sul mio ventre tra le cabine di una Rimini spettrale comparirà, in abito da tennis, l’estate 1965. lo senti il tempo?

Pubblicato in Poesie | Contrassegnato | Lascia un commento

Eccomi qua

Eccomi qua, spianato,  spiazzato e sprofondato alla stazione di questa oscura piovosità nell’alba umida udinese,   resto nel freddo, a pensarmi e pensarti e a mordermi le labbra

Pubblicato in Poesie | Lascia un commento